Sul muro

Nome  
Città  

Messaggio
 

 
  EMOTIONS

 
INVIA IL MESSAGGIO

Top 15


Pos Nick Posts
1 JOE 5562
2 W.U.P 5215
3 alberto 3939
4 DANIELA 3938
5 arianna 3390
6 maurizio 2983
7 sikulo67 2890
8 u megghiu 2149
9 puma 2049
10 Fabio RH 1793
11 matteo 1699
12 paolo 1546
13 Aquila 1 1484
14 Giuseppe 1466
15 PA vs CT...w la SICILIA 1430
Top News

10:15-Chi è il calciatore del palermo più forte degli ultimi 30 anni?
15:01-Figc: 'palermo escluso dalla serie b, ripescato venezia'
9:35-Coppa italia. un palermo in cerca di riscatto attende lo spezia
17:11-Oggi tutti in pena per dybala
16:53-Iachini: " prima consolidiamo la categoria. mi sono sentito coinvolto dal presidente. siamo una macc
16:51-Palermo, perinetti sul futuro: "non voglio alimentare giochetti di altri"
16:39-Tanti auguri mister! iachini-tanti auguri bolzoni
16:29-Zurigo, ds bernet: "nessuno contatto con i dirigenti rosanero per chiumiento. per chikhaoui invece..
Vai alla Home page

Top 15 Ultimo Mese


Pos Nick Posts
1 Aquila 1 375
2 alberto 145
3 Vincenzo 43
4 Giuseppe 32
5 Rudy 21
6 antopalermoo 9
7 Joe 9
8 puma 8
9 Aquila 4 7
10 Ninni 7
11 Domenico 3
12 rosario 3
13 Joseph 3
14 leggete 2
15 Emanuele 2


79097
Aquila 1 da Palermo
ip 151.54.46.111
il 09/06/2022 08:39:55
     
Fino al 1986 il Palermo Calcio 1900 era stabilmente in Serie B. Nel 1990 - 1991 ritornò nuovamente in Serie B con un'altra Splendida Promozione. Dal 1993 al 1997 il Palermo Giocò per 4 anni Consecutivi stabilmente sempre in Serie B, questo era il meraviglioso Palermo dei Picciotti che Giganteggiava con risultati Eccellenti e Straordinari in Serie B per ben 4 anni Consecutivi dal 1993 al 1997. Nel 2001 il Palermo del Patron Sensi e dei Fratelli D'Antoni fu Promosso di nuovo in Serie B in pompa magna.

79096
Aquila 1 da Palermo
ip 151.54.46.111
il 09/06/2022 08:32:35
     
In caso di Promozione in Serie B da Domenica in poi il Palermo Calcio 1900 inizierà a pensare al Campionato di Serie B Numero 45 della sua Gloriosa Storia.

79095
Aquila 1 da Palermo
ip 151.54.46.111
il 09/06/2022 08:30:52
     
Il Palermo Calcio 1900 vanta ben 5 anni in Coppa Uefa - Coppa Europa League, ben 29 anni di Serie A, ben 44 anni di Serie B e si spera che possano diventare 45 già Domenica. Il Palermo ha perso 3 Finali di Coppa Italia nel 1974, nel 1979 e nel 2011. Il Palermo è stato per ben 9 anni di fila in Serie A dal 2004 al 2013, altro record del Palermo di Zamparini. Il Palermo ha ottenuto ben 9 Promozione dalla Serie B alla Serie A. Il Record di Punti in Serie B spetta al Palermo del 2013 - 2014 che fu Primo in Serie B con il Record degli 86 Punti della Serie B a 22 Squadre.

79094
Aquila 1 da Palermo
ip 151.54.46.111
il 09/06/2022 08:24:06
     
Fino al 1986 il Palermo era stabilmente in Serie B. Nel 1990 - 1991 ritornò nuovamente in Serie B. Dal 1993 al 1997 il Palermo era sempre in Serie B.

79093
Aquila 1 da Palermo
ip 151.54.46.111
il 09/06/2022 08:22:22
     
1981 Gaspare Gambino 1982 Roberto Parisi 1985 Salvatore Matta 1987 Salvino Lagumina 1989 Giovanni Ferrara 1993 Liborio Polizzi 1995 Giovanni Ferrara. Giuseppe questi sono stati tutti i presidenti del Palermo successori di Barbera.

79092
Giuseppe da Palermo
ip 87.240.217.121
il 09/06/2022 07:35:59
     
Per me la differenza piu grande puo farla la motivazione dei giocatori. Da un lato il Padova, squadra forte, che sarà motivata dal professionismo dei propri giocatori e dalla loro voglia di rivalsa dopo la sconfitta dell'andata. Dall'altra il nostro Palermo: chi ora suda e brilla per la maglia rosanero, transformato dal lavoro miracoloso di Baldini, sa che questa, per noi tifosi non è solo un'inporyantissima partita di calcio. Per i palermitani non è mai stato solo calcio, dietro ad ogni boato allo stadio, ad ogni sguardo innamorato che vedono in città, c'è il dolore per le umiliazioni ricevute dagli anni '80 in poi: due radiazioni, retrocessioni in c1 e persino c2, play off sempre andati male..in mezzo il Palermo dei picciotti, i tanti anni gloriosi di Zamparini, Guidolin e Delio Rossi..questa possibile promozione asciugherebbe lw lacrime di una città ed una tifoseria che hanno sempre sofferto, e che nonistante kille delusioni è sempre pronta a sognare ed a sperare. Baldini questo lo ha sempre saputo, ma adesso lo sanno anche i nostri giocatori. Il Padova è forte, ma non ha la nostra fame. Palermo guarda il calcio con gli occhi di un bambino pronto a saltare, Padova no. A Padova c'è tifo, a Palermo non è solo una questione di tifo, macanche di dignità, riscatto ed orgoglio, anche pwr chi il Palermo e la sicilianità le vivono da emigrati.

79091
Giuseppe da Palermo
ip 87.240.217.121
il 09/06/2022 07:10:31
     
Buongiorno a tutti, mancano 3 giorni e 14 ore alla finalissima. Fino a quel momento penserò solo alla partita: dopo di essa, parlerò della categoria in cui giocherà il Palermo e della sua proprietà, qualsiasi esse siano. Alberto, perdona l'ignoranza ma non conosco Viciani (sarebbe bello se me ne volessi parlare), forse per questioni anagrafiche, visto che seguo il Palermo dai primissimi anni '90. Volevo dare una domanda ai tifosi piu esperti: quando Renzo Barbera lasciò il Palermo nel 1980, vorrei sapere a chi la società fu ceduta, e quali furononi risultati di questa nuova proprietà

79090
Rudy da Alessandria
ip 151.33.15.249
il 08/06/2022 21:55:51
     
Salve amici....io condivido tutto quello che ha scritto Vincenzo! Pensiamo e concentriamoci sulla difficilissima partita di domenica. I nostri dovranno giocare come si dice con il coltello tra i denti pensando che a Padova hanno perso e quindi devono vincere.

79089
alberto da livorno
ip 79.44.11.7
il 08/06/2022 19:54:53
     
Giuseppe per me Baldini utilizza il metodo del grande VICIANI, movimento movimento e pressing.Solo così si ottengono risultati. La forza della squadra e' di avere molti giocatori veloci e Baldini li ha saputi incastrare in un mosaico perfetto. Forza popolo di Palermo chiedo a tutti non solo alla curva nord , di tifare x tutti i 95 minuti!!Se vogliamo andare in B!! bene un abbraccio è l' ora della cena e io alle 20 voglio mettere le gambe sotto il tavolo ti auguro una buona serata..

79088
alberto da livorno
ip 79.44.11.7
il 08/06/2022 19:47:17
     
giusto Vincenzo ne parliamo da lunedì, ora pensiamo alla partita di Domenica voglio la super bolgia infernale forza ragazzi prendiamoci questa serie B, Temevo il Catanzaro ma dopo avere visto la partita col Padova mi devo ricredere: sarà la partita più difficile sotto ogni punto di vista, chè dici Vincenzo?? ma io sono fiducioso voglio vedere dai ragazzi massima concentrazione, e determinazione, e una prestazione da grande livello. forza Palermo e ti auguro una serena serata.

79087
Vincenzo da Udine
ip 193.207.201.82
il 08/06/2022 19:26:08
     
Ciao Alberto per quanto mi riguarda adesso nn voglio pormi il problema city group. Per scaramanzia e per nn sembrare presuntuoso pur avendo fede e speranza che il Palermo ce la possa fare aspetterei alla fine della partita di domenica per pormi domande sulla proprietà futura del Palermo. Mancano 4 giorni e 2 ore ancora all’inizio della sofferenza!Forza Palermo.

79086
alberto da livorno
ip 79.44.11.7
il 08/06/2022 19:00:24
     
Per quanto riguarda il City Group, da quanto dice Di Marzio: "la trattativa non sarà legata al risultato di queste partite anche se è chiaro che il City preferirebbe partire dalla Serie B anche spendendo di più, conoscendo la difficoltà del campionato di C. La trattativa va avanti e sta procedendo per il verso giusto". Dichiarazione fatte da Di Marzio che ha delle fonti dirette, l'unica differenza saranno i tempi d'intervento, visto che la serie A e B inizierà il 13 agosto 2022 e il campionato di serie C partirà domenica 28 agosto, che dite Vincenzo, Giuseppe, Rudy, Aquila, Puma, JOE, Joseph, Ninni, se si va in B ci si fà a fare la squadra x vincere il campionato? è la vendità della societàà grazie a chi mi risponde???? forza Palermo sempre.....

79085
alberto da livorno
ip 79.44.11.7
il 08/06/2022 18:40:51
     
Aquila ma riusciamo a battere il record di tifosi x Domenica grazie, il problema x me se vengono 200 tifosi del Padova quando quel settore ci andavano almeno 2000 tifosi del Palermo perche non li mettevono in tribuna non era possibile?

79084
Aquila 1 da Palermo
ip 151.74.128.69
il 08/06/2022 18:13:56
     
Contando gli oltre 5 mila Abbonati che avevano già Acquistato i Preziosi Biglietti siamo giunti a Quota 34.500 Biglietti venduti. Si va verso il Tutto Esaurito al Barbera di Palermo pure per la Finalissima di Ritorno che vale la Serie B.

79083
Aquila 1 da Palermo
ip 151.74.128.69
il 08/06/2022 18:10:53
     
Palermo Finale Sold - Out in 2 ore venduti altri 29 mila Biglietti. Come scrive il club rosanero sul proprio sito ufficiale a poche ore dall’apertura della vendita libera dei biglietti di Palermo-Padova sul portale Vivaticket, sono stati emessi poco più di 29 mila tagliandi. Il sito, che accoglie sia gli acquisti diretti sia i flussi dei punti vendita fisici in tutta Italia, ha registrato un traffico record più che doppio rispetto alle ultime partite dei playoff a Palermo, con una media di 240 biglietti emessi al minuto e fino a 9000 utenti contemporaneamente connessi al secondo. Attualmente, a parte il settore ospiti accessibile solo a residenti in Veneto, in tutti gli altri settori non sono presenti posti acquistabili, ma non è escluso che nei prossimi giorni si possano liberare altri lotti di biglietti attualmente non disponibili, dopo l’incrocio di tutte le liste di vendita e l’eventuale sblocco dei posti a visibilità ridotta.

79082
Aquila 1 da Palermo
ip 151.74.128.69
il 08/06/2022 18:05:34
     
A poche ore dall’apertura della vendita libera dei biglietti di Palermo-Padova sul portale Vivaticket, sono stati emessi poco più di 29mila tagliandi ai quali vanno aggiunti i 5 mila Abbonati del Palermo che avevano già Acquistato i Biglietti. Il sito, che accoglie sia gli acquisti diretti sia i flussi dei punti vendita fisici in tutta Italia, ha registrato un traffico record più che doppio rispetto alle ultime partite dei playoff a Palermo, con una media di 240 biglietti emessi al minuto e fino a 9000 utenti contemporaneamente connessi al secondo.

79081
Aquila 1 da Palermo
ip 151.74.128.69
il 08/06/2022 16:35:07
     
La Caccia al Biglietto come da previsione è stata molto rapida.

79080
Aquila 1 da Palermo
ip 151.74.128.69
il 08/06/2022 16:34:19
     
Tutto già esaurito al Barbera a tempo di record.

79079
Aquila 1 da Palermo
ip 151.74.128.69
il 08/06/2022 16:32:13
     
Sono stati venduti 34.500 Biglietti ai tifosi Rosanero. Restano solo da vendete i restanti 1.590 Biglietti per il Settore Ospiti per i tifosi ospiti del Padova.

79078
Aquila 1 da Palermo
ip 151.74.128.69
il 08/06/2022 16:30:20
     
Alle ore 15 c'era già il tutto esaurito.

79077
Aquila 1 da Palermo
ip 151.74.128.69
il 08/06/2022 16:29:46
     
I Biglietti sono andati a ruba in sole 2 ore

79076
c.all da PALERMO
ip 79.9.104.75
il 08/06/2022 16:15:04
     
Ma per caso qualcuno di voi è riuscito a collegarsi su vivaticket per acquistare i biglietti?

79075
Vincenzo da Udine
ip 93.35.189.63
il 08/06/2022 15:06:58
     
Buon pom. a tutti. C’è un ex giocatore del Palermo che ha amato e che ama tutt’ora il Palermo e Palermo sto parlando di Fabrizio Miccoli. Come giocatore ci fatto gioire in moltissime occasioni. Certo come uomo ha sbagliato ma si è scusato e chiesto perdono per i suoi errori. Proprio ieri lo ha rifatto. Nel suo cuore scorre sangue rosanero e sono sicuro che domenica sera,lontano da Palermo come moltissimi di noi, griderà con tutto il fiato che potrà FORZA PALERMO. Non bisogne dimenticare mai chi ha fatto grande il Palermo. 4 giorni e 5 ore alla partita . L’attesa continua……

79074
Aquila 1 da Palermo
ip 151.74.128.69
il 08/06/2022 12:53:53
     
Il prossimo Campionato di Serie B 2022 - 2023 inizierà il 12 Agosto 2022 e si concluderà il 19 Maggio del 2023. I Play - Off e i Play - Out di Serie B si Giocheranno fino a Giugno inoltrato nel 2023. La Serie B Giocherà Regolarmente durante i Mondiali di Calcio in Qatar tra Novembre e Dicembre. La Serie B Giocherà Regolarmente il 26 Dicembre e il 30 Dicembre del 2022. Nella Serie B 2022 - 2023 ci saranno solo 4 Turni Infrasettimanali e speriamo che ci sia pure il nostro Glorioso Palermo.

79073
Aquila 1 da Palermo
ip 151.74.128.69
il 08/06/2022 12:38:52
     
Se tutto dovesse andare per il meglio il prossimo anno in Serie B Giocheremo di nuovo con Squadre Molto Blasonate e Prestogiose. Il Palermo nella prossima Serie B Giocherà con Squadre di Molta Qualità come il Bari, il Genoa, il Parma, il Cagliari, il Brescia, il Perugia, il Venezia, la Ternana, l'Ascoli, il Pisa, la Spal, il Como. Poi ci sono pure il Modena, il Benevento, il Frosinone, il Cittadella, il Cosenza, il Sud Tirol, la Reggina o il Vicenza. Il Vicenza potrebbe essere Ripescato in Serie B al posto della Reggina.

79072
Aquila 1 da Palermo
ip 151.74.128.69
il 08/06/2022 12:17:00
     
Il Palermo è Imbattuto al Barbera dal 2021 ed esattamente dal 7 Marzo 2021. Il Palermo non perde in casa dalla bellezza di 1 anno e 3 mesi pieni. I numeri sono da record per il Palermo.

79071
Aquila 1 da Palermo
ip 151.74.128.69
il 08/06/2022 12:15:06
     
Le grandi ex Stelle del Palermo Amauri, Balzaretti, Barzagli, Biava, Bovo, Cassani, Grosso, Pastore, Gilardino, Toni, Zauli, Cavani, Carozzieri, Fontana, Guardalben, Gasbarroni, Corini, Barone, Terlizzi e Zaccardo faranno il tifo per il Palermo.

79070
Aquila 1 da Palermo
ip 151.74.128.69
il 08/06/2022 12:13:56
     
Le grandi ex Stelle del Palermo Amauri, Balzaretti, Barzagli, Biava Bovo, Cassani, Grosso, Pastore, Gilardino, Toni, Zauli, Cavani, Carozzieri, Fontana, Guardalben, Gasbarroni, Corini, Barone, Terlizzi e Zaccardo faranno il tifo per il Palermo.

79069
Aquila 1 da Palermo
ip 151.74.128.69
il 08/06/2022 11:47:47
     
È un bel momento in cui la Palermo calcistica vive la Lega Pro – e la possibile Promozione in Serie B – solamente come una casualità. Gli oltre trentaseimila spettatori accorsi allo stadio, già a partire dagli ottavi dei play-off, non si vedevano dai tempi della Serie A e da quelli ancora più recenti della Serie B. Oltre alla passione della Città di Palermo, c’è anche un riconoscimento dall’esterno: gli occhi del mondo sono rivolti al Club Rosanero, con l’interesse dei proprietari del Manchester City, mentre l’ultima novità è che la Finale con il Padova verrà trasmessa in chiaro addirittura su Rai 2 (alle Ore 21.15) ed è difficile ricordare negli ultimi anni un precedente simile per una partita della Finale di Ritorno dei Play-Off della serie C. La Promozione in Serie B ad un passo e la passione unica dei tifosi Rosanero a spinto la Rai a trasmettere la Finalissima su Rai 2. La tifoseria Rosanero risponde con entusiasmo non solo sugli spalti ma lo manifesta anche nella vita quotidiana. Palermo si è riempita infatti di cartoncini colorati di rosa e nero nei vari quartieri e l’ultima volta accadde per la promozione in Serie A del Palermo nel 2014, e ancora prima era accaduto per la Promozione in Serie A del 2004. È stata la Curva Nord 12 a lanciare l’iniziativa qualche settimana fa, invitando i tifosi a «non aspettare che si avveri il sogno ma di viverlo in prima persona». Va precisato, però, che le due operazioni non sono paragonabili. Nel 2004, Palermo ritrovava la massima categoria dopo trentuno anni di assenza dalla Massima Serie e l'intera Città di Palermo si colorò spontaneamente e interamente di Rosanero, tanto che risultava davvero arduo trovare una zona priva del tipico Rosanero. Oggi è quasi di nuovo così per la Promozione in Serie B a portata di mano, ma ciò che sta accadendo supera molte città italiane, comprese alcune che attualmente militano perfino nell’attuale Serie A. In questo caso, l’iniziativa splendida dei tifosi Rosanero è perlopiù legata ai singoli quartieri popolari, il cuore pulsante del tifo Rosanero. Alla Noce, la piazza è stata circondata da cartoncini in ogni angolo, alcuni con l’incitamento “Forza Palermo” e altri con i Cartoncini della Serie B. «Sono stati messi alcuni giorni fa. Sta bene così e io, onestamente, non li toglierei più», dice un cliente uscito dal negozio di ferramenta. Più in là si nota anche uno striscione appeso con scritto “Palermo ti amo” e il logo della vecchia società fallita, l’Us Città di Palermo. La vera analogia con il 2004 è forse questa, infatti i vessilli risalgono tutti a quell’epoca e sono stati tirati fuori dai cassetti, compresa una bandiera appesa in balcone alla Zisa con scritto “Andiamoci”, con la lettera “A” maiuscola. La squadra di Baldini sta invece lottando per la Promozione in Serie B ma per i tifosi non sembra esserci differenza. E i numeri, 35 Mila tifosi per la vittoria interna per 1 - 0 contro la Feralpisalò, che forse verranno sorpassati domenica – lo confermano. Sempre alla Zisa, due uomini parlano – uno dalla strada e l’altro dal balcone – discutendo proprio dei biglietti per la finale e riguardo le possibili code che si verranno a creare (dopo la vendita riservata agli abbonati, con oltre quattromila tagliandi staccati, oggi parte quella libera ed è probabile che vadano esauriti nel giro di non oltre 24 ore). L'intera città di Palermo è Imbandierata di Rosanero. È un momento in cui la Palermo calcistica vive la Lega Pro – e la possibile Promozione in Serie B – solamente come una casualità. Gli oltre trentamila spettatori accorsi allo stadio, già a partire dagli ottavi dei play-off, non si vedevano dai tempi della Serie A e da quelli più recenti della Serie B. Oltre alla passione della città, c’è anche un riconoscimento dall’esterno: gli occhi del mondo sono rivolti al club rosanero, con l’interesse dei proprietari del Manchester City, mentre l’ultima novità è che la finale con il Padova verrà trasmessa in chiaro addirittura su Rai 2 (alle 21.15) ed è difficile ricordare negli ultimi anni un precedente simile per una partita di serie C con in palio la Promozione in Serie B. La tifoseria Rosanero risponde con entusiasmo non solo sugli spalti ma lo manifesta anche nella vita quotidiana. Palermo si è riempita infatti di cartoncini colorati di rosa e nero nei vari quartieri e l’ultima volta accadde per la Promozione in Serie A del 2004 e dopo pure per la Promozione in Serie A del 2014. È stata la Curva Nord 12 a lanciare l’iniziativa qualche settimana fa, invitando i tifosi a «non aspettare che si avveri il sogno ma di viverlo in prima persona». Va precisato, però, che le due operazioni non sono paragonabili. Nel 2004, Palermo ritrovava la massima categoria dopo trentuno anni di assenza e si colorò spontaneamente e interamente, tanto che risultava davvero arduo trovare una zona priva del tipico rosanero. Oggi è quasi di nuovo così, ma ciò che sta accadendo supera molte città italiane, comprese alcune che attualmente militano perfino nell’attuale Serie A. In questo caso, l’iniziativa è perlopiù legata ai singoli quartieri popolari, il cuore pulsante del tifo. Alla Noce, la piazza è stata circondata da cartoncini in ogni angolo, alcuni con l’incitamento “Forza Palermo” e i cartoncini colorati di Rosanero con la scritta Serie B. «Sono stati messi alcuni giorni fa. Sta bene così e io, onestamente, non li toglierei più», dice un cliente uscito dal negozio di ferramenta. Più in là si nota anche uno striscione appeso con scritto “Palermo ti amo” e il logo della vecchia società fallita, l’Us Città di Palermo. La vera analogia con il 2004 è forse questa, infatti i vessilli risalgono tutti a quell’epoca e sono stati tirati fuori dai cassetti, compresa una bandiera appesa in balcone alla Zisa con scritto “Andiamoci”, con la lettera “A” maiuscola. La squadra di Baldini sta invece lottando per la serie B ma per i tifosi non sembra esserci differenza. E i numeri – 35mila con la vittoria interna per 1 - 0 contro la Feralpisalò che forse verranno sorpassati domenica – lo confermano. Sempre alla Zisa, due uomini parlano – uno dalla strada e l’altro dal balcone – discutendo proprio dei biglietti per la finale e riguardo le possibili code che si verranno a creare (dopo la vendita riservata agli abbonati, con oltre quattromila tagliandi staccati, oggi parte quella libera ed è probabile che vadano esauriti nel giro di 24 ore). È un momento in cui la Palermo calcistica vive la Lega Pro – e la possibile Serie B – solamente come una casualità. Gli oltre trentaseimila spettatori accorsi allo stadio, già a partire dagli ottavi dei play-off, non si vedevano dai tempi della Serie A e da quelli più recenti della Serie B. Oltre alla passione della città, c’è anche un riconoscimento dall’esterno: gli occhi del mondo sono rivolti al club rosanero, con l’interesse dei proprietari del Manchester City, mentre l’ultima novità è che la finale con il Padova verrà trasmessa in chiaro addirittura su Rai 2 (alle 21.15) ed è difficile ricordare negli ultimi anni un precedente simile per una partita di serie C con in palio la Promozione in Serie B. La magnifica tifoseria Rosanero risponde con entusiasmo non solo sugli spalti ma lo manifesta anche nella vita quotidiana. Palermo si è riempita infatti di cartoncini colorati di rosa e nero nei vari quartieri e l’ultima volta accadde per la Promozione in Serie A del 2004 e poo per la Promozione in Serie A del 2014. È stata la Curva Nord 12 a lanciare l’iniziativa qualche settimana fa, invitando i tifosi a «non aspettare che si avveri il sogno ma di viverlo in prima persona». Va precisato, però, che le due operazioni non sono paragonabili. Nel 2004, Palermo ritrovava la massima categoria dopo trentuno anni di assenza e si colorò spontaneamente e interamente, tanto che risultava davvero arduo trovare una zona priva del tipico Rosanero. Oggi è di nuovo così, ma ciò che sta accadendo supera molte città italiane, comprese alcune che attualmente militano perfino nell’attuale Serie A. In questo caso, l’iniziativa è perlopiù legata ai singoli quartieri popolari, il cuore pulsante del tifo. Alla Noce, la piazza è stata circondata da cartoncini in ogni angolo, alcuni con l’incitamento “Forza Palermo” e Promozione in Serie B. «Sono stati messi alcuni giorni fa. Sta bene così e io, onestamente, non li toglierei più», dice un cliente uscito dal negozio di ferramenta. Più in là si nota anche uno striscione appeso con scritto “Palermo ti amo” e il logo della vecchia società fallita, l’Us Città di Palermo. La vera analogia con il 2004 è forse questa, infatti i vessilli risalgono tutti a quell’epoca e sono stati tirati fuori dai cassetti, compresa una bandiera appesa in balcone alla Zisa con scritto “Andiamoci”, con la lettera “A” maiuscola. La squadra di Baldini sta invece lottando per la serie B ma per i tifosi non sembra esserci differenza. E i numeri – 35mila con la vittoria interna per 1 - 0 contro la Feralpisalò che forse verranno sorpassati domenica – lo confermano. Sempre alla Zisa, due uomini parlano – uno dalla strada e l’altro dal balcone – discutendo proprio dei biglietti per la finale e riguardo le possibili code che si verranno a creare (dopo la vendita riservata agli abbonati, con oltre quattromila tagliandi staccati, oggi parte quella libera ed è probabile che vadano esauriti nel giro di 24 ore). È un momento in cui la Palermo calcistica vive la Lega Pro – e la possibile Serie B – solamente come una casualità. Gli oltre trentaseimila spettatori accorsi allo stadio, già a partire dagli ottavi dei play-off, non si vedevano dai tempi della serie A. Oltre alla passione della città, c’è anche un riconoscimento dall’esterno: gli occhi del mondo sono rivolti al club rosanero, con l’interesse dei proprietari del Manchester City, mentre l’ultima novità è che la finale con il Padova verrà trasmessa in chiaro addirittura su Rai 2 (alle 21.15) ed è difficile ricordare negli ultimi anni un precedente simile per una partita di serie C che vale la Promozione in Serie B tramite i Play - Off . La tifoseria Rosanero risponde con entusiasmo non solo sugli spalti ma lo manifesta anche nella vita quotidiana. Palermo si è riempita infatti di cartoncini colorati di rosa e nero nei vari quartieri e l’ultima volta accadde per la promozione in Serie A del 2004 e dopo per la Promozione in Serie A del 2014. È stata la Curva Nord 12 a lanciare l’iniziativa qualche settimana fa, invitando i tifosi a «non aspettare che si avveri il sogno ma di viverlo in prima persona». Va precisato, però, che le due operazioni non sono paragonabili. Nel 2004, Palermo ritrovava la massima categoria dopo trentuno anni di assenza e si colorò spontaneamente e interamente, tanto che risultava davvero arduo trovare una zona priva del tipico Rosanero. Oggi è di nuovo così, ma ciò che sta accadendo supera molte città italiane, comprese alcune che attualmente militano perfino nell’attuale Serie A. In questo caso, l’iniziativa è perlopiù legata ai singoli quartieri popolari, il cuore pulsante del tifo. Alla Noce, la piazza è stata circondata da cartoncini in ogni angolo, alcuni con l’incitamento “Forza Palermo” e i cartoncini colorati di Rosanero con la scritta Serie B. «Sono stati messi alcuni giorni fa. Sta bene così e io, onestamente, non li toglierei più», dice un cliente uscito dal negozio di ferramenta. Più in là si nota anche uno striscione appeso con scritto “Palermo ti amo” e il logo della vecchia società fallita, l’Us Città di Palermo. La vera analogia con il 2004 è forse questa, infatti i vessilli risalgono tutti a quell’epoca e sono stati tirati fuori dai cassetti, compresa una bandiera appesa in balcone alla Zisa con scritto “Andiamoci”, con la lettera “A” maiuscola. La squadra di Baldini sta invece lottando per la Promozione in Serie B ma per i tifosi non sembra esserci differenza. E i numeri – 35mila con la Feralpisalò che forse verranno sorpassati domenica – lo confermano. Sempre alla Zisa, due uomini parlano – uno dalla strada e l’altro dal balcone – discutendo proprio dei biglietti per la finale e riguardo le possibili code che si verranno a creare (dopo la vendita riservata agli abbonati, con oltre quattromila tagliandi staccati, oggi parte quella libera ed è probabile che vadano esauriti nel giro di 24 ore). L'intera città è Imbandierata di Rosanero.

79068
Aquila 1 da Palermo
ip 151.74.128.69
il 08/06/2022 11:46:20
     
momento in cui la Palermo calcistica vive la Lega Pro – e la possibile Promozione in Serie B – solamente come una casualità. Gli oltre trentaseimila spettatori accorsi allo stadio, già a partire dagli ottavi dei play-off, non si vedevano dai tempi della Serie A e da quelli ancora più recenti della Serie B. Oltre alla passione della Città di Palermo, c’è anche un riconoscimento dall’esterno: gli occhi del mondo sono rivolti al Club Rosanero, con l’interesse dei proprietari del Manchester City, mentre l’ultima novità è che la Finale con il Padova verrà trasmessa in chiaro addirittura su Rai 2 (alle Ore 21.15) ed è difficile ricordare negli ultimi anni un precedente simile per una partita della Finale di Ritorno dei Play-Off della serie C. La Promozione in Serie B ad un passo e la passione unica dei tifosi Rosanero a spinto la Rai a trasmettere la Finalissima su Rai 2. La tifoseria Rosanero risponde con entusiasmo non solo sugli spalti ma lo manifesta anche nella vita quotidiana. Palermo si è riempita infatti di cartoncini colorati di rosa e nero nei vari quartieri e l’ultima volta accadde per la promozione in Serie A del Palermo nel 2014, e ancora prima era accaduto per la Promozione in Serie A del 2004. È stata la Curva Nord 12 a lanciare l’iniziativa qualche settimana fa, invitando i tifosi a «non aspettare che si avveri il sogno ma di viverlo in prima persona». Va precisato, però, che le due operazioni non sono paragonabili. Nel 2004, Palermo ritrovava la massima categoria dopo trentuno anni di assenza dalla Massima Serie e l'intera Città di Palermo si colorò spontaneamente e interamente di Rosanero, tanto che risultava davvero arduo trovare una zona priva del tipico Rosanero. Oggi è quasi di nuovo così per la Promozione in Serie B a portata di mano, ma ciò che sta accadendo supera molte città italiane, comprese alcune che attualmente militano perfino nell’attuale Serie A. In questo caso, l’iniziativa splendida dei tifosi Rosanero è perlopiù legata ai singoli quartieri popolari, il cuore pulsante del tifo Rosanero. Alla Noce, la piazza è stata circondata da cartoncini in ogni angolo, alcuni con l’incitamento “Forza Palermo” e altri con i Cartoncini della Serie B. «Sono stati messi alcuni giorni fa. Sta bene così e io, onestamente, non li toglierei più», dice un cliente uscito dal negozio di ferramenta. Più in là si nota anche uno striscione appeso con scritto “Palermo ti amo” e il logo della vecchia società fallita, l’Us Città di Palermo. La vera analogia con il 2004 è forse questa, infatti i vessilli risalgono tutti a quell’epoca e sono stati tirati fuori dai cassetti, compresa una bandiera appesa in balcone alla Zisa con scritto “Andiamoci”, con la lettera “A” maiuscola. La squadra di Baldini sta invece lottando per la Promozione in Serie B ma per i tifosi non sembra esserci differenza. E i numeri, 35 Mila tifosi per la vittoria interna per 1 - 0 contro la Feralpisalò, che forse verranno sorpassati domenica – lo confermano. Sempre alla Zisa, due uomini parlano – uno dalla strada e l’altro dal balcone – discutendo proprio dei biglietti per la finale e riguardo le possibili code che si verranno a creare (dopo la vendita riservata agli abbonati, con oltre quattromila tagliandi staccati, oggi parte quella libera ed è probabile che vadano esauriti nel giro di non oltre 24 ore). L'intera città di Palermo è Imbandierata di Rosanero. È un momento in cui la Palermo calcistica vive la Lega Pro – e la possibile Promozione in Serie B – solamente come una casualità. Gli oltre trentamila spettatori accorsi allo stadio, già a partire dagli ottavi dei play-off, non si vedevano dai tempi della Serie A e da quelli più recenti della Serie B. Oltre alla passione della città, c’è anche un riconoscimento dall’esterno: gli occhi del mondo sono rivolti al club rosanero, con l’interesse dei proprietari del Manchester City, mentre l’ultima novità è che la finale con il Padova verrà trasmessa in chiaro addirittura su Rai 2 (alle 21.15) ed è difficile ricordare negli ultimi anni un precedente simile per una partita di serie C con in palio la Promozione in Serie B. La tifoseria Rosanero risponde con entusiasmo non solo sugli spalti ma lo manifesta anche nella vita quotidiana. Palermo si è riempita infatti di cartoncini colorati di rosa e nero nei vari quartieri e l’ultima volta accadde per la Promozione in Serie A del 2004 e dopo pure per la Promozione in Serie A del 2014. È stata la Curva Nord 12 a lanciare l’iniziativa qualche settimana fa, invitando i tifosi a «non aspettare che si avveri il sogno ma di viverlo in prima persona». Va precisato, però, che le due operazioni non sono paragonabili. Nel 2004, Palermo ritrovava la massima categoria dopo trentuno anni di assenza e si colorò spontaneamente e interamente, tanto che risultava davvero arduo trovare una zona priva del tipico rosanero. Oggi è quasi di nuovo così, ma ciò che sta accadendo supera molte città italiane, comprese alcune che attualmente militano perfino nell’attuale Serie A. In questo caso, l’iniziativa è perlopiù legata ai singoli quartieri popolari, il cuore pulsante del tifo. Alla Noce, la piazza è stata circondata da cartoncini in ogni angolo, alcuni con l’incitamento “Forza Palermo” e i cartoncini colorati di Rosanero con la scritta Serie B. «Sono stati messi alcuni giorni fa. Sta bene così e io, onestamente, non li toglierei più», dice un cliente uscito dal negozio di ferramenta. Più in là si nota anche uno striscione appeso con scritto “Palermo ti amo” e il logo della vecchia società fallita, l’Us Città di Palermo. La vera analogia con il 2004 è forse questa, infatti i vessilli risalgono tutti a quell’epoca e sono stati tirati fuori dai cassetti, compresa una bandiera appesa in balcone alla Zisa con scritto “Andiamoci”, con la lettera “A” maiuscola. La squadra di Baldini sta invece lottando per la serie B ma per i tifosi non sembra esserci differenza. E i numeri – 35mila con la vittoria interna per 1 - 0 contro la Feralpisalò che forse verranno sorpassati domenica – lo confermano. Sempre alla Zisa, due uomini parlano – uno dalla strada e l’altro dal balcone – discutendo proprio dei biglietti per la finale e riguardo le possibili code che si verranno a creare (dopo la vendita riservata agli abbonati, con oltre quattromila tagliandi staccati, oggi parte quella libera ed è probabile che vadano esauriti nel giro di 24 ore). È un momento in cui la Palermo calcistica vive la Lega Pro – e la possibile Serie B – solamente come una casualità. Gli oltre trentaseimila spettatori accorsi allo stadio, già a partire dagli ottavi dei play-off, non si vedevano dai tempi della Serie A e da quelli più recenti della Serie B. Oltre alla passione della città, c’è anche un riconoscimento dall’esterno: gli occhi del mondo sono rivolti al club rosanero, con l’interesse dei proprietari del Manchester City, mentre l’ultima novità è che la finale con il Padova verrà trasmessa in chiaro addirittura su Rai 2 (alle 21.15) ed è difficile ricordare negli ultimi anni un precedente simile per una partita di serie C con in palio la Promozione in Serie B. La magnifica tifoseria Rosanero risponde con entusiasmo non solo sugli spalti ma lo manifesta anche nella vita quotidiana. Palermo si è riempita infatti di cartoncini colorati di rosa e nero nei vari quartieri e l’ultima volta accadde per la Promozione in Serie A del 2004 e poo per la Promozione in Serie A del 2014. È stata la Curva Nord 12 a lanciare l’iniziativa qualche settimana fa, invitando i tifosi a «non aspettare che si avveri il sogno ma di viverlo in prima persona». Va precisato, però, che le due operazioni non sono paragonabili. Nel 2004, Palermo ritrovava la massima categoria dopo trentuno anni di assenza e si colorò spontaneamente e interamente, tanto che risultava davvero arduo trovare una zona priva del tipico Rosanero. Oggi è di nuovo così, ma ciò che sta accadendo supera molte città italiane, comprese alcune che attualmente militano perfino nell’attuale Serie A. In questo caso, l’iniziativa è perlopiù legata ai singoli quartieri popolari, il cuore pulsante del tifo. Alla Noce, la piazza è stata circondata da cartoncini in ogni angolo, alcuni con l’incitamento “Forza Palermo” e Promozione in Serie B. «Sono stati messi alcuni giorni fa. Sta bene così e io, onestamente, non li toglierei più», dice un cliente uscito dal negozio di ferramenta. Più in là si nota anche uno striscione appeso con scritto “Palermo ti amo” e il logo della vecchia società fallita, l’Us Città di Palermo. La vera analogia con il 2004 è forse questa, infatti i vessilli risalgono tutti a quell’epoca e sono stati tirati fuori dai cassetti, compresa una bandiera appesa in balcone alla Zisa con scritto “Andiamoci”, con la lettera “A” maiuscola. La squadra di Baldini sta invece lottando per la serie B ma per i tifosi non sembra esserci differenza. E i numeri – 35mila con la vittoria interna per 1 - 0 contro la Feralpisalò che forse verranno sorpassati domenica – lo confermano. Sempre alla Zisa, due uomini parlano – uno dalla strada e l’altro dal balcone – discutendo proprio dei biglietti per la finale e riguardo le possibili code che si verranno a creare (dopo la vendita riservata agli abbonati, con oltre quattromila tagliandi staccati, oggi parte quella libera ed è probabile che vadano esauriti nel giro di 24 ore). È un momento in cui la Palermo calcistica vive la Lega Pro – e la possibile Serie B – solamente come una casualità. Gli oltre trentaseimila spettatori accorsi allo stadio, già a partire dagli ottavi dei play-off, non si vedevano dai tempi della serie A. Oltre alla passione della città, c’è anche un riconoscimento dall’esterno: gli occhi del mondo sono rivolti al club rosanero, con l’interesse dei proprietari del Manchester City, mentre l’ultima novità è che la finale con il Padova verrà trasmessa in chiaro addirittura su Rai 2 (alle 21.15) ed è difficile ricordare negli ultimi anni un precedente simile per una partita di serie C che vale la Promozione in Serie B tramite i Play - Off . La tifoseria Rosanero risponde con entusiasmo non solo sugli spalti ma lo manifesta anche nella vita quotidiana. Palermo si è riempita infatti di cartoncini colorati di rosa e nero nei vari quartieri e l’ultima volta accadde per la promozione in Serie A del 2004 e dopo per la Promozione in Serie A del 2014. È stata la Curva Nord 12 a lanciare l’iniziativa qualche settimana fa, invitando i tifosi a «non aspettare che si avveri il sogno ma di viverlo in prima persona». Va precisato, però, che le due operazioni non sono paragonabili. Nel 2004, Palermo ritrovava la massima categoria dopo trentuno anni di assenza e si colorò spontaneamente e interamente, tanto che risultava davvero arduo trovare una zona priva del tipico Rosanero. Oggi è di nuovo così, ma ciò che sta accadendo supera molte città italiane, comprese alcune che attualmente militano perfino nell’attuale Serie A. In questo caso, l’iniziativa è perlopiù legata ai singoli quartieri popolari, il cuore pulsante del tifo. Alla Noce, la piazza è stata circondata da cartoncini in ogni angolo, alcuni con l’incitamento “Forza Palermo” e i cartoncini colorati di Rosanero con la scritta Serie B. «Sono stati messi alcuni giorni fa. Sta bene così e io, onestamente, non li toglierei più», dice un cliente uscito dal negozio di ferramenta. Più in là si nota anche uno striscione appeso con scritto “Palermo ti amo” e il logo della vecchia società fallita, l’Us Città di Palermo. La vera analogia con il 2004 è forse questa, infatti i vessilli risalgono tutti a quell’epoca e sono stati tirati fuori dai cassetti, compresa una bandiera appesa in balcone alla Zisa con scritto “Andiamoci”, con la lettera “A” maiuscola. La squadra di Baldini sta invece lottando per la Promozione in Serie B ma per i tifosi non sembra esserci differenza. E i numeri – 35mila con la Feralpisalò che forse verranno sorpassati domenica – lo confermano. Sempre alla Zisa, due uomini parlano – uno dalla strada e l’altro dal balcone – discutendo proprio dei biglietti per la finale e riguardo le possibili code che si verranno a creare (dopo la vendita riservata agli abbonati, con oltre quattromila tagliandi staccati, oggi parte quella libera ed è probabile che vadano esauriti nel giro di 24 ore). L'intera città è Imbandierata di Rosanero.

Pagina   10  11  12  13  14  15  16  17  18  19  20  21  22  23  24  25  26  27 
online dal 27/10/2003   |   Ideato e creato da Gaetano Fabio Contissa
Palermo calcio rosanero home, calcio palermo, notizie, news, stadio barbera, foto, biglietti